Come conservare la carne di struzzo: i nostri consigli pratici

Come conservare la carne di struzzo: i nostri consigli pratici

I metodi di conservazione della carne sono moltissimi e alcuni di antichissima tradizione. Si pensi, ad esempio, alla marinatura oppure agli insaccati: ancora oggi ci avvaliamo di questi metodi anche se le tecnologie si sono sviluppate velocemente e ci è possibile conservare grandi quantitativi di carne fresca per molto tempo. 

Anche in casa ormai è facile avere la carne sempre a disposizione. Basta munirsi di un frigo capiente oppure di un freezer a pozzetto per potersi organizzare in base alle diverse abitudini. 

Ma come è meglio conservare la carne di struzzo? Quali temperature sono ideali? Si può congelare? Continuate a leggere per trovare le risposte a tutte le vostre domande! 

Carne di struzzo: fresca dall’allevamento alla vostra casa 

Un aspetto per noi importantissimo è la corretta conservazione della carne durante il trasporto. La carne di struzzo, infatti, arriverà a casa vostra alla temperatura ideale grazie a degli speciali contenitori ideati per la consegna dei nostri prodotti. Le nostre confezioni contengono del ghiaccio per assicurare la freschezza e la qualità della carne durante tutto il tragitto. Per questo consigliamo sempre di essere presenti in casa al momento dell’arrivo del corriere o, in alternativa, prevedere la consegna in un luogo di fiducia. 

Oltre che refrigerata, la carne arriva in sacchetti sottovuoto chiusi ermeticamente. Se non avete necessità di aprire il sacchetto subito potete riporla nel frigo così come arriva e conservarla fino al suo utilizzo. Se invece non consumate tutta la porzione in una volta sola vi consigliamo di riporre il resto della carne in un sacchetto per alimenti chiudendolo bene oppure di avvolgerlo in una pellicola. Questo vi consentirà di mantenere tutte le caratteristiche della carne e di facilitarne la conservazione fino al momento del consumo. 

La carne va riposta immediatamente in frigorifero, specialmente nei mesi caldi quando la temperatura esterna è molto alta ed è facile che gli alimenti freschi si guastino. La temperatura ideale sarebbe fra lo 0 e i 4 gradi, come nei classici frigoriferi di casa. 

Ricordate sempre di controllare la data di scadenza prima di consumare la carne di struzzo. Rispettate le indicazioni che trovate sulla confezione. Inoltre, se dividete la vostra porzione, ricordatevi di riportare la data di scadenza sul nuovo sacchetto. 

E se avete fatto una gran scorta di deliziosa carne di struzzo? Non vi preoccupate, potete tranquillamente congelarla ma seguendo qualche accorgimento!

Carne di struzzo: il corretto congelamento 

La carne di struzzo del nostro allevamento arriverà a casa vostra in tutta la sua freschezza. Per questo è possibile congelarla anche da cruda per prolungarne la conservazione. Se non prevedete di consumarla tutta entro pochi giorni, il congelamento potrebbe essere un’opzione molto comoda. 

Come farlo? Riponete la porzione di carne in un sacchetto per alimenti adatto alle basse temperature (controllate la confezione, non tutti lo sono!). Poi sigillate quanto più possibile utilizzando degli elastici da cucina o delle clip apposite. Attenzione però ad alcuni piccoli accorgimenti:  

  • cercate di far uscire tutta l’aria premendo con le mani sul sacchetto. In questo modo la plastica aderirà alla carne e si eviterà la formazione della fastidiosa brina
  • ricordatevi sempre di segnare la data di congelamento e quella di scadenza sui singoli sacchetti. Mi raccomando, se scrivete direttamente sul sacchetto fate attenzione che l’inchiostro non trapassi la plastica. Altrimenti utilizzate un’etichetta, sarà più semplice rimuoverla in un secondo momento
  • attenzione a non ri-congelare la carne una volta scongelata. Se non riuscirete a consumare tutta la porzione in tempo dovrete prima cuocerla per poterla ri-congelare
  • per evitare di dover ri-congelare la carne una volta cotta, ricordatevi di fare delle porzioni adatte alle vostre abitudini. Così lo scongelamento sarà più facile e non vi ritroverete con porzioni troppo abbondanti da gestire.

Tenete a mente questi piccoli consigli per un congelamento senza rischi anche in casa. Vi sarà possibile avere sempre a disposizione la carne di struzzo, fresca e saporita come se fosse appena consegnata!

Carne di struzzo: anche insaccati e affettati

Oltre a essere consumata fresca, la carne di struzzo si presta benissimo anche alla produzione di insaccati e affettati. Si tratta di prodotti pensati per essere conservati a lungo, sin dalle loro origini. Nel nostro shop potete trovare anche deliziosi salumi e tagli marinati. 

La nostra bresaola di struzzo ad esempio riesce sempre a fare breccia nel cuore degli sportivi. Infatti è un affettato magro e leggero, ideale per chi segue una dieta ricca di proteine. Potete trovare sia la bresaola di struzzo affettata che la bresaola in trancio

Un altro affettato che non potete fare a meno di assaggiare è il nostro speck di struzzo. Lo potete trovare sul sito in varie pezzature a seconda delle vostre esigenze, perfetto per accompagnare un aperitivo se steso su una focaccia alta e morbida. 

Un classico della conservazione della carne è il salame. E da noi non manca il salame di struzzo che viene fatto stagionare in budello naturale per alcune settimane e poi confezionato sottovuoto già privo del budello, pronto per essere affettato! 

Infine, a chi ama i sapori più classici e delicati, proponiamo il nostro prosciuttino cotto di struzzo, dai pochi ingredienti 100% naturali. Provatelo affettato spesso e saltato velocemente in padella con i fiori di zucca per un sugo per la pasta fresco e delizioso. 

Che siano salumi da conservare a lungo nel frigo oppure delle porzioni fresche in freezer, è sempre meglio avere a disposizione una porzione di carne di struzzo

Visitate il nostro shop e scegliete il vostro taglio preferito! Ora che avete tutte le indicazioni potrete conservarlo al meglio e gustare tutto il suo sapore in ogni momento!