Come preparare il liquore all’uovo di struzzo

Liquore all'uovo di struzzo

Sul nostro sito e-commerce Carnedistruzzo.it, oltre a carni e salumi, potrete trovare anche una vasta gamma di prodotti realizzati con l’utilizzo delle uova di struzzo.

Uno di questi è il liquore fatto con uova di struzzo: un liquore di media gradazione alcolica all’aroma di caffè che fornisce carica ed energia.

Viene venduto in una bottiglia da 200 ml Alc. 17% Vol.

Il liquore

Gli ingredienti che utilizziamo per produrre il liquore all’uovo di struzzo non sono molti ma soprattutto sono ingredienti del tutto naturali.

Tra di essi ritroviamo panna, zucchero, latte, alcol etilico, sciroppo di glucosio, tuorlo d’uovo di struzzo (6%), infuso di caffè, aromi e proteine del latte che danno consistenza al liquore assieme alla panna che risulta essere l’ingrediente principale di questa bevanda molto particolare.

Il liquore alle uova di struzzo è anche ottimo servito freddo in estate, oppure riscaldato con panna nella stagione invernale.

Il liquore di crema all’uovo, è un preparato di origini venete, per la precisione di Padova, dove il suo creatore, il sig. Pezziol, lo preparò per la prima volta nel 1840 nella sua bottega di droghiere, non sapendo cosa fare dei molti rossi d’uovo avanzati dalla sua principale occupazione: la realizzazione di torroni.

Il nome Vov deriverebbe dalla parola vovi, che in dialetto veneto significa uova.

La preparazione del liquore all’uovo casalingo è abbastanza facile, e, semplicemente seguendo la ricetta, è possibile ottenere dei risultati che nulla hanno da invidiare alle più famose, e costose, preparazioni in commercio.

La preparazione

Per la sua preparazione occorrono 10 tuorli d’uovo di struzzo, Zucchero a velo 400 g, Cognac 25 ml, Marsala 25 ml, Latte intero 300 ml, Alcol puro 75 ml, Baccello di vaniglia 1.

In una terrina mettete i tuorli di 10 uova con lo zucchero a velo e i semi del baccello di vaniglia, con uno sbattitore a frusta mescolate fino ad ottenere una crema densa e omogenea. Aggiungete poco alla volta l’alcool, il cognac e il marsala secco, continuando a mescolare con lo sbattitore, e per ultimo unite il latte. Ponete il composto in una pentola a bagnomaria e, continuando a mescolare, fate addensare la crema (almeno 10 minuti) fino a che non si sentirà più la consistenza dello zucchero; l’acqua del bagnomaria deve solo fremere e non bollire poiché in caso contrario potreste arrivare a cuocere le uova rovinando tutto.

Fate raffreddare il Vov e riponetelo in bottigliette conservandolo in un luogo fresco e buio, meglio se in frigorifero; è pur vero che le uova sono state “cotte” a bagnomaria e l’alcol presente aiuta la conservazione ma, a differenza dei prodotti commerciali, il nostro vov casalingo non contiene conservanti e quindi la prudenza non è mai troppa.

Prima di assaporarlo, ricordatevi di agitare bene la bottiglia del liquore per miscelarlo a dovere.

Conservate il liquore di crema all’uovo (Vov) in un posto fresco e asciutto, ad esempio il frigorifero. Una volta aperto è consigliabile consumarlo entro 3-4 settimane al massimo.